San Michele (Michael), arcangelo della luce e del fuoco

di Malvi Commenta

San Michele (Michael), Ma-Ha-El, significa “Il Grande Dio” o “Simile a Dio”. E’ lui l’arcangelo della luce e del fuoco, simbolo di forza e coraggio. Forte, giovane e bello, nei dipinti rinascimentali viene ritratto con indosso un’armatura che gli rende una immagine forte.


Ma cosa sappiamo di San Michele, arcangelo della luce e del fuoco? Tante sono le informazioni che lo riguardano e che si sono tramandate nel tempo. A lui è stato attribuito uno dei compiti più difficili ma allo stesso tempo più importanti ovvero quello di lottare contro le Forze del Male. Per questo, San Michele è colui che protegge i credenti, libera le loro case, distrugge le opere di magia nera e sortilegio, chiaramente svolge una funzione insostituibile, quindi è un collaboratore amato e venerato, sia dagli umili che si sentono protetti, che dai potenti che si identificano con lui.

Tutti si fideranno di lui, sempre più simbolo di forza e protezione. E a sottolineare le sue caratteristiche vincenti è anche quella corazza, con la quale è rappresentato, e che gli servirà per guadagnare il grande favore da parte di tutti gli eserciti, i soldati ed i regnanti di tutte le epoche. Sul piano strettamente umano, San Michele (Michael) il raggiungimento del successo, l’affermazione, facilita la lotta per il superamento degli ostacoli. La tradizione lo vede assimilato a tutto quanto concerne al Potenza in tutti i suoi aspetti positivi. Non a caso, a lui ci si rivolge anche contro i sortilegi e le opere di magia nera.

Ti potrebbe interessare anche:

Come evocare un Angelo o un Arcangelo

Offerta a San Michele Arcangelo

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>